Da Google Universal Analytics a Google Analitycs 4: cosa cambia?

Da Google Universal Analytics a Google Analitycs 4: cosa cambia?

Google ha da poco reso ufficiale la fine di Google Universal Analytics, che nel 2023 lascerà il posto alla nuova versione Google Analitycs 4. 

Nello specifico, a partire dal 1 luglio 2023 Google Universal Analytics smetterà di raccogliere ed elaborare nuovi dati, e dal 1 ottobre 2023 seguirà lo stesso destino anche la sua versione a pagamento. Dopo queste date, per continuare con i progetti di digital analytics dovremo utilizzare Google Analytics 4. 

Un cambiamento che Google ha indotto per permetterci di gestire in modo più facile ed efficace le nostre attività di tracciamento, ma in che modo? Vediamo cosa cambia di preciso tra Google Universal Analytics e Google Analytics 4. 

Perché è nato Google Analytics 4? 
Google Universal Analytics è stato creato per una generazione di misurazioni online ancorate al Web desktop, sessioni indipendenti e dati più facilmente osservabili dai cookie. Una metodologia di misurazione che sta rapidamente diventando obsoleta. 

GA4 nasce per far fronte alle nuove esigenze: si tratta di una versione più orientata alla privacy, integrata con tutte le principali property di Google e con un’homepage personalizzabile (tipo dashboard). 

La nuova interfaccia permette inoltre di rispondere ai comportamenti di navigazione di oggi (multi-scheda e multi-device) e, non basandosi esclusivamente sui cookie, GA4 consente anche di operare su più piattaforme. 

Ma scopriamo nel dettaglio le differenze. 

 Cosa cambia di preciso tra Google Universal Analytics e Google Analitycs 4? 
Nello specifico, le principali differenze tra il vecchio Google Analytics e la nuova versione riguardano 8 aspetti: 

  1. Il Data model: si tratta di uno dei cambiamenti più importanti tra le due versioni. Se Universal Analytics aveva diverse tipologie di Hit (come per esempio Pageview, Event, Transaction), GA4 si basa soltanto su Hit di tipo Event e sui suoi relativi parametri. 
  1. La personalizzazione: rispetto all’homepage di Universal Analytics, la nuova homepage di GA4 è molto più personalizzabile, come una dashboard 
  1. La struttura: se in Universal Analytics abbiamo una struttura divisa rigidamente in Account- Property –Vista, in GA4 l’impostazione dell’homepage appare del tutto custom 
  1. Le metriche: la nuova versione prevede l'utilizzo di nuove metriche, come “engaged session”, “tasso di coinvolgimento” e “tempo di coinvolgimento” che prendono il posto del bounce rate 
  1. L’interfaccia: totalmente rinnovata, permette la navigazione multi-scheda e multi-device 
  1. Le integrazioni: oltre alle piattaforme pubblicitarie di Google già presenti in Universal Analytics, su GA4 è disponibile anche l’integrazione gratuita con Big query 
  1. Il tracciamento Cross-device: l'apprendimento automatico è stato migliorato dando la possibilità di scoprire informazioni sul percorso del cliente attraverso diverse piattaforme e dispositivi 
  1. La privacy: con GA4 l’anonimizzazione dell’ip è sempre attiva, aumentando la privacy di navigazione

Una serie di cambiamenti che nascono per far fronte alle nuove esigenze delle attività di tracciamento, e che comportano differenze sia per il funzionamento tecnico che per la modalità di raccolta dei dati. 

Se ti serve una mano per gestire la transizione, leggi questo articolo o contattaci! 

Prosegui la discussione su
Inbound Marketing,  uno degli strumenti della Customer Experience.  L'Inbound Marketing cambia le regole del gioco e ti permette di interagire con  la customer experience dei tuoi clienti condividendo il messaggio giusto, nel  contesto giusto, alla persona giusta.  Come? Te lo raccontiamo nel nostro eBook. Voglio ricevere l'eBook
Conosciamoci meglio.  Vuoi conoscere le nostre ultime esperienze, le nostre idee per la tua azienda  o semplicemente il vincitore del torneo aziendale di ping-pong?  Prendi un caffè con noi