Domino25: Ascolta

Domino25: Ascolta

Un atto così semplice, alla portata di tutti. Forse fin troppo per essere davvero tale.
Da fermi o in movimento che siamo, le orecchie stanno sempre lì, pronte a captare i suoni che ci circondano.
Ma c’è una bella differenza tra sentire e ascoltare, per davvero, ciò che qualcuno dice.

“Mi stai ascoltando? Tutto chiaro?”
Quante volte l’abbiamo detta o ce la siamo sentiti dire?
Impossibile negarlo, per ascoltare serve uno sforzo, e nemmeno così tanto piccolo dato che farlo bene significa anche mettersi nei panni dell’altra persona.

Nel nostro lavoro, fatto di relazioni a stretto contatto col cliente, per trovare e sviluppare soluzioni efficaci tutto parte da quello.

È la parola che sceglie per noi Maurizio Cremonini, marketing e business developer in Comau per molti anni, con cui Domino ha lavorato per il rifacimento del sito web.
“Ascoltare è allineamento empatico, una delle più difficili tra le varie interazioni umane, solo ascoltando veramente i clienti possiamo mettere i loro bisogni in primo piano”.



Anche Elvira, che lavora come volontaria nell’associazione Paideia Onlus, sa bene che per costruire qualcosa bisogna prima ascoltare e saper mettere al centro l’altra persona.

 

Per Francesco, studente alla Scuola Holden, la parola ascolta è anche il più educato degli imperativi, in grado di mitigare l’impeto degli entusiasti e dare un’amichevole pacca sulla spalla al disilluso.

 

Prosegui la discussione su
Conosciamoci meglio.  Vuoi conoscere le nostre ultime esperienze, le nostre idee per la tua azienda  o semplicemente il vincitore del torneo aziendale di ping-pong?  Prendi un caffè con noi