<img src="https://ma.domino.it/matomo.php?idsite=4&amp;rec=1" style="border:0;" alt="">

Lead generation: cos’è, metodi e strategie 2024

Lead generation: cos’è, metodi e strategie 2024

Si sente molto spesso parlare di lead generation, e di quanto sia fondamentale per un business generare lead.

Ma di cosa si tratta? Perché è così importante, e quali sono i metodi per fare lead generation? Ecco una breve guida!

Lead generation: cos'è?

Per "lead" intendiamo un potenziale cliente che, interessato al prodotto o servizio di un’azienda, lascia i propri dati, senza portare a termine un acquisto.

Quindi, per "lead generation" si intende l’insieme di azioni di marketing che hanno come obiettivo l’acquisizione e la generazione di lead, ovvero i dati rilevanti di persone potenzialmente interessate a un prodotto o servizio (nome e cognome, e-mail, numero di cellulare, azienda, job title).

Perché generare lead è fondamentale?

Una volta che una lead viene raccolta, e qualificata, il team di vendita ottiene un profilo piuttosto dettagliato del buyer e delle sue esigenze.

Queste informazioni si rivelano indispensabili per poter personalizzare metodi e messaggi di vendita, e creare un percorso coerente e bilanciato per trasformare la lead in un cliente.

Lead generation: come acquisire le lead?

Nella pratica, per raccogliere le lead si possono utilizzare squeeze page (ovvero pagine su cui solitamente si atterra cliccando su un link o banner), moduli web, form di contatto integrati nelle pagine più trafficate dei siti web, live chat o chatbot.

Form-di-contatto-come-fare-per-renderlo-efficace-1-1

In ognuno di questi casi, poiché viene richiesta all'utente un'azione (ovvero il rilascio dei propri dati personali), è fondamentale offrire qualcosa in cambio: un contenuto di valore che possa in qualche modo "ripagare" l'utente, come un eBook, un video tutorial, un buono sconto, la versione di prova di un servizio...

Lead generation: quali sono le strategie più efficaci?

Le strategie online per generare lead sono molto numerose, organiche e a pagamento, e possono coinvolgere diversi canali. Vediamo alcune delle principali e più efficaci:

  • lavorare sulla SEO: questo permette di incrementare il traffico organico al sito web dell'azienda, e dunque avere più probabilità di raccogliere lead. Oltre a presidiare le giuste keywords, è importante prestare attenzione ad aspetti tecnici come l'alberatura del sito, la struttura, i link esterni ed interni!
  • campagne SEM (Search Engine Marketing): spesso è efficace integrare al lavoro SEO una campagna paid, acquistando le posizioni più visibili sui motori di ricerca per catturare l'attenzione dei potenziali clienti;
  • campagne Display advertising: inserire banner, pop-up, e bottoni all’interno di contenuti interessanti facilita la promozione di prodotti e servizi, e quindi la generazione di nuove lead;
  • remarketing e retargeting: questa forma di pubblicità online distingue gli utenti in base alle azioni di interesse che hanno effettuato in passato, e permette di mostrare annunci ad hoc solo a chi ha già visitato il sito dell’azienda;
  • marketing virale e referral marketing: in questo caso, un'azienda può capitalizzare la propria credibilità e far leva su clienti che, in autonomia, postano apprezzamenti sull'azienda e i prodotti o servizi che offre;
  • content marketing: si tratta di creare, veicolare e condividere contenuti editoriali di valore per aumentare il traffico verso il sito dell’azienda;
  • Social media marketing: questo metodo permette di sfruttare i canali social per condividere i contenuti con approcci più targettizzati, e ottenere risultati più raffinati;
  • lavorare sulla FOMO: si tratta di una tecnica che fa leva sul timore di perdersi notizie o aggiornamenti, e abbina il buon social media marketing abbinato a un lavoro continuativo su contenuti del blog per presidiare gli argomenti “scottanti”;
  • backlink da siti web affidabili: il backlink è un collegamento proveniente da un sito esterno. Il modo migliore per avere backlink di qualità è contribuire ai blog di altre aziende;
  • blog: un blog ben gestito e alimentato assicura la possibilità di ottenere lead in target, profilati e interessati a quel che l’azienda fa e propone.

Lead generation: e dopo?

Una volta creata la propria lista contatti, è fondamentale utilizzare i dati raccolti al meglio, con l'obiettivo di veicolare il messaggio giusto al momento giusto, strutturando un piano d'azione il più possibile personalizzato.

Qualche idea? Ne abbiamo parlato qui 😊

Se vuoi saperne di più contattaci, saremo felici di approfondire davanti a un caffè!

Prosegui la discussione su
Conosciamoci meglio.  Vuoi conoscere le nostre ultime esperienze, le nostre idee per la tua azienda  o semplicemente il vincitore del torneo aziendale di ping-pong?  Prendi un caffè con noi