La strategia marketing efficace secondo Frank Underwood

La strategia marketing efficace secondo Frank Underwood

 La corsa alla poltrona più importante della Casa Bianca é una competizione senza esclusioni di colpi che si rinnova ogni 5 anni, in cui i candidati non badano a spese per realizzare campagne elettorali di successo, che possano assicurare la vittoria finale. Convincere l’elettorato è una delle operazioni di marketing più difficili, tanto che consulenti e guru delle campagne comunicative di maggior successo sono contesi avidamente tra partiti e candidati. 

Alla Casa Bianca, però, siede già un presidente che ha molto da insegnare su come realizzare buone campagne di marketing, anche non espressamente politiche: Frank Underwood. Il protagonista della serie televisiva House of Cards occupa il ruolo di Presidente degli Stati Uniti soltanto ad Hollywood, ma la sua esperienza tra avversari politici spietati e compagni di vita più e meno fidati può rivelarsi preziosa in molti ambiti. Nell’ultima stagione lo abbiamo visto in tour per tutto il paese in una delle campagne elettorali più intensa di sempre. Ecco dunque 5 consigli che il Presidente Underwood vuole condividere con voi, nella realizzazione di una strategia di marketing:

 

1) Sii sincero

maxresdefault.jpg

 

"Non c'è modo migliore di una marea di nuda verità per sopraffare un filo di dubbio."

Se vuoi avere un rapporto duraturo con i tuoi clienti, la fiducia tra di voi dovrebbe essere un punto cruciale. Potrà sembrare ipocrita detto da chi non si fa scrupolo a manipolare gli altri giocatori in campo per il proprio profitto, ma Frank Underwood sa bene quando una singola verità vale più di tante bugie ben architettate. In questo caso, poni da subito un rapporto di fiducia con i tuoi utenti raccontando ciò che di buono puoi davvero offrir loro. Si fideranno di te, e torneranno da te ogni volta che avranno bisogno.

 

2) Sii audace

meechum-hand.jpg

 

“Di tutte le cose che ritengo importanti le regole non ne fanno parte”

 Non si tratta di infrangere la legge, ma di non aver paura di essere troppo audaci. Le campagne di comunicazione che vengono ricordate maggiormente sono quelle che lasciano il segno, anche se per farlo devono andare un po' sopra le righe. Ci sono tanti modi per farlo, dal più estremo al più semplice: a volte anche solo dare del tu al cliente e trattarlo come un amico (o qualcosa di più) è una piccola rivoluzione.

 

3) Sii ricettivo

eb1ddc26f575e1a4e1c815f6042d279e.jpg

 

“Il Presidente è come un albero solitario in un campo deserto, si piega da ogni parte tiri il vento”

Per mantenere la metafora, il vento a volte ha tante storie da raccontare: ascolta i tuoi clienti, cerca di ottenere più dati possibili da loro. Il Presidente Underwood ha una cartella con i segreti di ogni deputato seduto al Congresso, e li usa a suo piacimento per influenzare le loro scelte. A te non servono segreti, ma informazioni precise: chiarisci bene chi é il tuo target, crea delle buyer personas, cerca di ottenere più dati possibili per capire con chi parli. Questo ti aiuterà a personalizzare l’offerta e realizzare comunicazioni più aderenti ai loro bisogni.

 

4) Sii paziente

4HWCQCd.jpg

 

"È così che si divora una balena: un morso alla volta." 

Non avere fretta: non riuscirai ad ottenere tutti i risultati che ti sei posto fin dall'inizio. Frank Underwood ha avuto bisogno di 20 anni per diventare Presidente degli Stati Uniti, usando questo tempo per intessere relazioni importanti e conoscere l’ambiente in cui si stava muovendo. Parti anche tu con piccoli obiettivi, impara dai tuoi errori, studia i competitor. Un buon rapporto con i clienti di stabilisce col tempo, ed è composto da tanti piccoli pezzettini di comunicazioni distribuiti nel tempo.

 

5) Sii collaborativo

Frank-Underwood-Claire-Underwood-House-of-Cards.jpg

 

"Io amo quella donna. La amo più di quanto gli squali amano il sangue." 

Il lavoro di squadra è fondamentale: non potrai mai sobbarcarti tutti i compiti da solo. Le persone di cui si fida Frank Underwood si contano sulle dita di una mano, ma é proprio su questa esclusività che si basa l’assoluta fiducia che può riporre in loro. Frank è sicuro di poter chiedere qualsiasi cosa ai suoi collaboratori, ottenendo sempre la piena adesione (e chi ha visto la serie sa che il Presidente non esita ad approfittarsene). Suddividi anche tu le competenze in gioco, lasciando il compito di produrre contenuti a una redazione dedicata, quello di monitorarne l’efficacia a un team di analytics, facendo collaborare il team marketing con quello delle vendite. L’importante sarà poi coordinare tra loro tutti questi strumenti per realizzare una strategia completa ed efficace.

 

Frank Underwood non è ancora venuto a trovarci qua in Domino, ma tu puoi farlo in ogni momento richiedendo un appuntamento per conoscere cosa possiamo fare per te. Oppure, scopri gli altri segreti per rendere le tue strategie di marketing vittoriose in ogni competizione scaricando la guida gratuita all'Inbound Marketing, o continuando a seguire il nostro blog su Facebook o Linkedin.

Prosegui la discussione su
Inbound Marketing per le piccole medie imprese:  tre storie di successo. Indipendentemente dal settore dell’azienda, grazie all’Inbound Marketing anche  le piccole medie imprese possono raggiungere potenziali clienti offrendo loro i  contenuti giusti nel momento giusto. Richiedi il nostro eBook per conoscere tre esempi concreti di Inbound  Marketing per PMI.  Vuoi saperne di più sull’Inbound Marketing applicato alle piccole imprese?  Leggi l’eBook dedicato.
Conosciamoci meglio.  Vuoi conoscere le nostre ultime esperienze, le nostre idee per la tua azienda  o semplicemente il vincitore del torneo aziendale di ping-pong?  Prendi un caffè con noi